I capodogli del mediterraneo

Studio e monitoraggio e tracciamento dei capodogli nell’area del Mediterraneo

Il capodoglio (Physeter macrocephalus, L. 1758) è il più grande predatore vivente. Nella Lista rossa (IUCN, Red-list), questa specie è classificata “Vulnerabile” a livello mondiale. La popolazione Mediterranea, separata dalla popolazione Atlantica, è invece classificata come “Minacciata”. In questo contesto, conoscere i movimenti all’interno del Mediterraneo, le rotte migratorie, le aree frequentate e i pattern di connettività con l’oceano Atlantico e all’interno del Mediterraneo stesso, sono punti fondamentali per promuovere piani di protezione e conservazione di questo gigante del nostro mare.

Il nostro progetto, per mezzo di due metodologie (genetica di popolazione e foto identificazione), ha i seguenti obiettivi:

  • identificare aree e/o popolazioni geneticamente isolate all’interno del Mediterraneo e perciò a rischio;
  • quantificare il flusso genico tra i bacini occidentale e orientale del Mediterraneo;
  • tracciare i movimenti su scala Mediterranea attraverso analisi di photoID
  • analizzare la presenza di unità sociali nel mar Ligure, il punto più a nord del Mediterraneo 

Loading...

ITA